Tag Archive pericoli

Dieta crudista: salutare o pazzia?

Una delle mode più in voga negli ultimi anni è la dieta crudista, cioè l’abitudine di mangiare cibo non cotto. L’abbiamo analizzata per cercare di capire se può essere utile alla nostra salute oppure se è semplice pazzia.

Tutte le diete crudiste prevedono il consumo di alimenti crudi o poco trattai, spesso provenienti da coltivazioni biologiche. A seconda dell’obiettivo desiderato, la dieta crudista può includere sia alimenti di origine vegetale che animale, ciò che conta è evitare qualsiasi trattamento che possa alterare i valori nutrizionali dell’alimento.

Vantaggi

Negli alimenti crudi ci sono molti enzimi digestivi che favoriscono la digestione. Se cuociamo il cibo a temperature di circa 50° C tali enzimi verranno eliminati.

I cibi crudi inoltre hanno valori nutrizionali nettamente migliori rispetto a quelli riscaldati, ed oli e grassi riscaldati possono produrre acidi grassi trans, i cosiddetti “grassi cattivi”.

Molti alimenti crudi, come le verdure, sono anche ricchi di antiossidanti, che ci aiutano a vivere meglio ritardando l’invecchiamento.

Il dottor Joel Fuhrman sostiene che alcune verdure crude possiedono potenti effetti anti-cancro e neutralizzano l’azione radicali liberi, sostanze altamente dannose per il nostro corpo.

Svantaggi

L’altro lato della medaglia non è però da trascurare dato che la dieta crudista può portare ad una serie di patologie anche piuttosto serie. La cottura elimina infatti gran parte dei microorganismi presenti negli alimenti, tra cui i più pericolosi sono Entamoeba histolytica, Giardia lamblia, Clostridium botulinum, Bacillus cereus, Salmonella typhi e paratyphi, Staphylococcus aureus.

Tali organismi possono inoltre produrre delle tossine che potranno ristagnare nel cibo crudo rendendo ancora più pericolosa l’introduzione di tali alimenti.

Inoltre, il cibo crudo è molto più difficile da assimilare rispetto a quello cotto favorendo quindi diversi deficit alimentari.

Tags, , , , , ,